simbolo della homepage Ti trovi qui: Lavori in strada » Area download

Area download

INAIL, Opuscolo informativo per i Lavoratori: LA SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI STRADALI, 2011

La sicurezza nei cantieri stradaliQuesto Opuscolo informativo per i lavoratori è una versione semplificata del Manuale operativo sulla Sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali del 2010 promossi entrambi dalla Sede Provinciale INAIL di Verona su iniziativa del Comitato Consultivo Provinciale Inail di Verona.

L'opuscolo, attraverso un linguaggio semplice e corredato da numerose immagini, ha lo scopo di favorire una immediata comprensione delle indicazioni e delle informazioni fornite dai Datori di lavoro ai lavoratori che operano nei cantieri stradali.

I temi affrontati:

  • Cosa devono fare le FIGURE DELLA SICUREZZA: il Datore di lavoro, il Preposto ed il Lavoratore.
  • I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE: da cosa proteggono e quando devono essere usati.
  • Le caratteristiche principali della SEGNALETICA DEL CANTIERE STRADALE
  • Indicazioni su cosa fare e cosa non fare nelle situazioni di RISCHIO

Molto utile per il Datore di lavoro, durante i percorsi di formazione e informazione aziendale, è il questionario per la verifica del livello di comprensione delle informazioni acquisite dai lavoratori.


 
 
Regione Lombardia, Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nelle opere di asfaltatura, 2010

Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nelle opere di asfaltaturaLa Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia ha pubblicato, nel dicembre 2010, un "Vademecum per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nelle opere di asfaltatura".
Il documento è stato elaborato dal gruppo “Tumori professionali” con lo scopo di individuare e promuovere soluzioni tecnologiche in grado di ridurre al minimo le esposizioni professionali a sostanze cancerogene, orientando:

  • i soggetti che devono condurre verifiche e auto-analisi all’interno dei luoghi di lavoro sulle scelte tecniche, organizzative e procedurali da adottare. Tali figure sono il datore di lavoro, il servizio di prevenzione e protezione aziendale, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, il medico competente, gli organi di vigilanza delle ASL, gli operatori delle UOOML (Unità Operativa Ospedaliera di Medicina del Lavoro), i consulenti, le organizzazioni sindacali dei lavoratori, etc.
  • i Servizi di Prevenzione, Igiene e Sicurezza negli ambienti di lavoro (PSAL, SPSAL, SPISAL, SPISLL, PISLL, etc) delle ASL e le Unità Operative Ospedaliere di Medicina del Lavoro alla promozione di percorsi preventivi che coinvolgano le figure aziendali per la gestione corretta dei principali problemi evidenziati.

Attraverso gli schemi contenuti nel documento, che riportano i rischi per la sicurezza individuati per ogni fase di lavorazione,  il vademecum si presenta come guida alla valutazione e gestione del ciclo produttivo dalle materie prime utilizzate, l’organizzazione del lavoro alle attrezzature e macchine impiegate.

Il vademecum non si limita a analizzare i rischi da agenti cancerogeni ma valuta nel complesso i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori nel comparto specifico delle opere di asfaltatura.

  • Agenti chimici
  • Agenti cancerogeni
  • Utilizzo di macchine
  • Movimentazione manuale di carichi  
  • Rumore
  • Scuotimenti
  • Vibrazioni
  • Videoterminale
  • Microclima
  • Agenti biologici
  • Radiazione solare ultravioletta

Il documento è un ottimo strumento di supporto e indirizzo per il Datore di Lavoro per la redazione dei documenti di valutazione dei rischi: DVR e POS.

 
 
INAIL, Manuale operativo: LA SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI STRADALI, 2010

Manuale operativo - La sicurezza nei cantieri stradaliIl Manuale operativo sulla Sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali, pubblicato nel 2010, è un progetto promosso dalla Sede INAIL di Verona su iniziativa del Comitato Consultivo Provinciale Inail di Verona.

Esso si presenta come uno strumento di formazione e informazione per Datori di lavoro, Preposti e Lavoratori che operano nel settore dei cantieri stradali.

Il manuale descrive in particolare:

  • le TIPOLOGIE DI RISCHIO, attraverso le "schede di rischio", a cui sono esposti i lavoratori e le persone esterne al cantiere e le NORME DI COMPORTAMENTO che i lavoratori devono adottare per ridurli.
  • i principi e le caratteristiche della SEGNALETICA STRADALE TEMPORANEA ed il suo corretto utilizzo.
  • i rischi evidenziati dall’analisi dei pericoli e delle situazioni pericolose durante il lavoro con MACCHINE ED ATTREZZATURE e le relative misure di prevenzione e istruzioni per i lavoratori.

Utile per il Datore di lavoro è il capitolo dedicato alla documentazione di cantiere e alla gestione dei rapporti con soggetti esterni.


 
 
Comune di Verona, Collegio Costruttori Edili di Verona, SPISAL ULSS 20 di Verona, MANUALE DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI STRADALI DI MEDIE E DI PICCOLE DIMENSIONI, 2006

Manuale igiene e sicurezza cantieri stradaliL’Assessorato alle Politiche della Sicurezza del Comune di Verona insieme al Collegio dei Costruttori Edili della Provincia di Verona e al Dipartimento di prevenzione dell'Ulss 20 (Spisal) di Verona ha realizzato nel 2006 il “Manuale di igiene e sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali di medie e di piccole dimensioni”.

Il documento è un supporto utile alla prevenzione dei rischi a favore dei soggetti responsabili dell’esecuzione dei lavori offre una informazione concreta sui comportamenti che i Lavoratori devono assumere in un cantiere stradale.

 


 
 
Asl della provincia di Bergamo, RISCHIO INVESTIMENTO DURANTE LAVORI DI CANTIERISTICA STRADALE - Accorgimenti a difesa dell’incolumità degli utenti e dei pedoni che transitano in prossimità dei cantieri di manutenzione ed ampliamento della sede stradale, 2008

Opere di manutenzione stradaleIl documento documento realizzato dall’ ASL della Provincia di Bergamo e pubblicato nel 2008, successivamente all'entrata in vigore del D.Lgs. 81/2008, sottolinea che gli interventi lavorativi da effettuare sulle strade devono essere progettati e programmati al fine di fornire indicazioni precise su come realizzare un cantiere sicuro sia per gli addetti ai lavori, sia per gli utenti della strada, pedoni e guidatori.

Esso affronta diversi temi correlati alla sicurezza nei cantieri stradali:

  • pianificazione degli interventi e allestimento di cantiere, dalla delimitazione delle aree di lavoro deposito e stoccaggio dei materiali ai servizi igienico assistenziali
  • principi fondamentali della messa in opera della segnaletica temporanea
  • attrezzature e macchine da lavoro e dispositivi di protezione individuale
  • procedure operative e POS

Valido strumento per i Datori di Lavoro al fine di adempiere agli obblighi di formazione e informazione nei confronti dei Preposti e Lavoratori,  valutare i rischi di cantiere, organizzare la sicurezza nei luoghi di lavoro e, attraverso le chek list di controllo allegate al documento, verificare quanto pianificato.

Il documento è redatto da un gruppo di lavoro formato dal Dott. Giorgio Luzzana (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ASL della Provincia di Bergamo), Ing. Elena Acerbis, Dott. Giovanni Cortesi, P.i. Giuseppe Ravasio (Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro, ASL della Provincia di Bergamo)

 
 
INAIL, Salute e sicurezza – Opere di asfaltatura, 2004

Salute e sicurezza – Opere di asfaltaturaQuesta pubblicazione realizzata dall’INAIL Direzione Regionale Lombardia è rivolto ai lavoratori impiegati nel settore delle opere di asfaltatura.

Il documento contiene schede informative dedicate alle singole tipologie di rischio su:

  • le fonti di pericolo
  • i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori
  • i danni correlati
  • gli interventi di prevenzione da adottare per ottenere una significativa riduzione dei rischi
 
 
Centro Tessile Cotoniero e Abbigliamento SpA, INDUMENTI AD ALTA VISIBILITÀ - UNI EN 471

indumenti alta visibilità UNI EN 471Gli indumenti ad alta visibilità permettono all'utilizzatore di rendersi visibile sia alla luce diurna che alla luce dei veicoli nell'oscurità.

La visibilità viene garantita dai colori fluorescenti e dalle bande retroriflettenti.

Nel documento sono riportati:

  • requisiti di progettazione
  • requisiti del materiale di fondo (fluorescente e non luorescente)
  • le prestazioni combinate (materiali fluorescenti e retroriflettenti)
  • requisiti prestazionali, fotometrici e fisici dei materiali retoriflettenti
 
 
Quaderno INAIL - Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto - edizione 2016

scavi a cielo apertoL'INAIL ha pubblicato un nuovo opuscolo in tema di Sistema di Protezione degli scavi a cielo aperto appartenente alla collana dei quaderni tecnici per i cantieri temporanei e mobili.

 

 
 
 
 

Questa sezione contiene articoli e approfondimenti in materia di lavori in strada

 
 

Decreti, direttive, circolari e pareri del Ministero che individuano le corrette modalità di installazione e manutenzione della segnaletica stradale

 
 

Testi ed articoli interessanti in materia di Sicurezza nei cantieri stradali

 
 
 

Cantieriinsicurezza.it: il portale d'informazione per la sicurezza nei cantieri gestito da: Marco Bizzotto Srl Socio Unico - Via Germania, 16/7 - 35010 Vigonza (PD) - C.F. / P.Iva 02534140286 - Soc. iscritta alla CCIAA di PADOVA - REA: PD-260266 - Cap. Soc. versato: € 12.912,00 - Tel/Fax: 049 / 8936801  - E-mail certificata: pec@pec.marcobizzotto.it - Privacy Policy